mercoledì 22 dicembre 2010

La conte misteriose (5) Marie e Marie


Sentade parsore de piere, in spiete che Jesù al torni de pescje, Marie di Magdale e pense a Marie di Nazaret. Fin a chê dì, par jê, la mari di Jesù e jere stade dome chest, la mari di Jesù, ma cumò e sa, parcè che ae fin lu à domandât, che ancje il so non al è Marie, di par se si trate di une coincidence, di impuartance minime jessint che su la tiere lis Mariis a son tantis, e altris a ’nt saran se la mode si slargje, ma noaltris si riscjaressin a prossumâ che al esisti un sintiment di fradilance plui fonde jenfri chei che a àn nons compagns, […] ve chi qual che al è il probleme di Diu, nol è nissun che al vedi il so stes non. Rivadis a chest estrem, riflessions dal gjenar no somein buridis fûr di un dicerniment come chel di Marie di Magdale, cundut che no nus mancjedin informazions che e ’nt vedi, e che e sedi buine ben di altris, di impuartance di sigûr no minôr, fat sta che a van indenant in direzions diferentis, in chest câs, par esempli, une femine e ame un om e e pense ae mari di lui. Marie di Magdale no cognòs, par esperience direte, l’amôr di une mari pal fi, ma e à cognossût l’amôr di une femine pal so om daspò di vê, prime, imparât e provât dut dal amôr fals, dai mil mûts di no amâ. E ame Jesù tant che femine, ma e bramarès di amâlu ancje tant che mari, salacor parcè che ae fin no je cussì lontane de etât de mari vere, chê mari che e à mandât un messaç al fi domandantji di tornâ cjase, e il fi nol è tornât, cumò e je une domande che Marie di Magdale si fâs, ce dolôr provaraie Marie di Nazaret cuant che jal disaran, ma nol è di sigûr come imagjinâ la pene che jê in persone e provarès se no ves plui Jesù, i mancjarès l’om, no il fi, Concedimi, Signôr, i doi dolôrs intun, se al varà di sedi. E cuant che la barcje si svicinà e le tirarin sul sut, cuant che a tacarin a discjariâ i zeis plens di pes sgliciot, intant che Jesù, cui pîts te aghe, al judave ridint tant che un frut, Marie di Magdale si viodè se stesse come se e fos Marie di Nazaret e, jevade sù di li che e jere, e le dongje de rive, e jentrà te aghe par stâ dongje di lui e e disè, daspò di vêlu bussât su la spale, Fi gno. Nissun nol sintì che Jesù i ves dit, Mari mê, parcè che si sa, pes peraulis proferidis dal cûr no je lenghe che e puedi articolâlis, lis bloche un grop tal cuel e dome tai voi si puedin lei.

Sielte e voltade par furlan
dal Garzon de Ostarie

5 coments:

Dame mit Fächer ha detto...

Juste pôc timp fâ o ai tornât a lei la conte "Mode" di Spirt Anonim e o vevi pensât a "Le intermittenze della morte" di Josè Saramago.
Cheste di vuei a je "Il Vangelo secondo Gesù" (O Evangelho segundo Jesus Cristo) simpri di Saramago.

Anonymous ha detto...

O propon di improibî a Done Bete di partecipâ a chest zûc!!!
E je masse brave e masse svelte.
In alternative o propon di dividi il zûc in 2 nivei: un di Serie A cu la sfide titaniche tra Done Bete e il Garzon (ma a chest pont ancje Done Bete e à di proponi cualchi test voltât, e il Garzon induvinâlu) e un di serie B par noaltris puars mortâi.

Il Camarîr

Dame mit Fächer ha detto...

Done Bete, par cumò, a è daûr a studiâ. A confronte il test talian e la traduzion e cualchi volte ai somee ancje di cjatà cualchi talianade (cualchi partide e je taiade cu la pulie, come cal disarès il Camarîr).
Come cheste, par disi "di impuartance di sigûr no minôr" (d’importanza non certo minore), jo varès dit: di sigûr di no minôr impuartance.

In ogni câs il toc voltât par furlan al è bielissim e chestis peraulis "E ame Jesù tant che femine, ma e bramarès di amâlu ancje tant che mari, salacor parcè che ae fin no je cussì lontane de etât de mari vere", a mi son parfin familiârs.

Il Garzon ha detto...

Graciis a Done Bete pal sugjeriment. O pensarai.

Ma mi sa che se o lin indenant cussì, no si sa se il puar Garzon al rivarà a mangjâ il paneton ;-)

nelodifeagne_51 ha detto...

ll nestri garzon de ostarie al è pardabon un leterât. Brâf. E ce grant Saramago che al conte l'amôr, il patiment uman e divin come musis de stesse palanche. Chês musis che a son le nestre sperance

O varès alc di dî

Ti sêstu visât di firmâti? :)