domenica 2 novembre 2014

Necropolis


"A la Puarte di Brandeburg fisse la ploie e cole, marmul vaint di femine,flame che no si distude.
Sui vues di chei ch'a forin, o cjamini, tra busts veants ch'a cuchin i vìfs.
A la Puarte di Brandeburg, glongjadis di cjampanis."

Memorie di une visite 18 years ago 
al cimitieri di S. Vit di Udin... 
a jentrade e somee propit la Puarte di Brandeburg...
di Checo Tam

6 coments:

Anonimo ha detto...

Checo, chei "busts veants ch'a cuchin i vîfs" a mi fasevin vignî i sgrisui cuant che di frut o levi a saludâ un gno barbe al "Sant Vît". Bepi

Anonimo ha detto...

O devi di ringraciâ gno bon amì Pauli... lui mi à stiçât bielzà 18 agns indaûr a scrivi la conte e a fâ il parangon tra la monumentâl jentrade (degne di un gnûf album dai Joy Division se a esistessin encja aldidivuê) e la Puarte di Berolinvm.
Firmato non Diaz ma C.T.

Yaio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Yaio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Yaio ha detto...

Biele tiradute sul cimiteri e Berlin.A part le someance architetoniche, par agns le puarte di Brandenburc a mostrave il limit ienfri il Berlin di acà e chel di là ma cumo dome il cimiteri di Udin nus mostre che tant chi sin inmó di 'ca al e miôr fâ di dut par no lâ a finî di là.

Anonimo ha detto...

Checo, Jaio a mi fasis vignî iniment Farinade tal infier di Dante: Virgjlio a Dante "Voltiti ce fastu? Viôt là Farinade ch'al è dreçât, da la cinture in sù dut tu lu viodarâs". In ta chei timps là a no coventavin fotografiis. Bepi

O varès alc di dî

Ti sêstu visât di firmâti? :)