lunedì 28 novembre 2016

Ugo mole chel bevi


“ … plats di lavâ, la cjase sot sore, un grum di cjamesis di stirâ e chi al è dut un casin… Cui mi darà une man.” si domandave Ugo fevelant di bessôl cu la lenghe che i sbrissave?
Fûr tal curtîl, intant, al soflave aiar di tramontan. Dal barcon si viodevin dome fueis e ogni tant cualchi luiar dut ingrisulît, sburtât di chel vint che nol veve un moment di padin.
A les peraulis di chel om, sentât dongje il spolert, nol rispuindeve nissun. Cussì in tant cidinôr no i jere restât che jemplâsi une altre volte la tace cjalant fûr dal barcon, sperant che di un moment a chel altri al tacàs a flocâ.
In zonte, rabiât, tra une blesteme e chê altre, al vosave al so cjan che ogni tant al vuacave:
 “Fido tâs, e va cuç, âstu finît di vuacâ.”
Puare bestie, cemût podevie tasê, sta ferme, sintin une cjice in calôr no tant lontan che vuagnant lu clamave, bramant che al lassi spedît a montâle?
Marie e jere lade vie prime des cuatri. Cui sa ce vie che a veve cjapade?
Jessint che tal doman e jere fieste, di sigûr, si jere inviade su la strade che la varès puartade indulà chê si bale e si cjante dute la gnot.
E dute colpe di Ugo, che invezit di fermâsi un moment a bussâle, si jere pierdût prime cuntune e daspò cuntun'altre butilie.
A chê femine la cjâr i brusave e stiçade des bramis de sô zoventût, viodût che Ugo si jere incjocât no veve spietât un moment par lâ vie.
Se la ves strenzude jenfri i siei braçs, scjaldât il so cuarp, cjareçât il so sen, di sigûr no lu varès lassât di bessôl.
Là di fûr, tal cîl, cumò no svolavin plui fueis, ma grandis paveis che colant a vevin sblancjât ogni robe.
Ce biel che al fôs stât par Ugo cjalâ dal barcon chê gjostre di flocs che a balavin tal cîl cun dongje Marie .
Ma chel pote di om cul bevi si jere pierdût, sludinsi di ce che di biel al veve tes mans.
Dome cjalant e fasint come il so Fido, Ugo al varès podût comedâsi: imparâ di chel cjan, che a pene vierte la puarte, come a che vûl la nature, al è lât di chê cjice a dute buride; di chê bestie che tal borc, apene rivât, nissun plui al sintive vuagnâ.

Pardabon di chel cjan Ugo al varès podût imparâ tantis robis.
di Nello Malisano

10 coments:

Anonimo ha detto...

Chest chi al'è Nelo, cu lis sos contis simpri bielis.Mi plas il gnuf sisteme di corezion. Lussian

gelo stellato ha detto...

Porco can... Al è une falope! Corêc dopo! Scusait!

Anonimo ha detto...

Biele lu stes, ancje se cu lis falopis corezudis. Par me, e je o la pene di Bepi o chê di Pauli. Forsit, ancje se no sai parcè, o disarès di plui che e je di Pauli. Lussian, a ti gracie dai compliments, ancje se cheste volte no ju mereti jo.
Nelo

Anonimo ha detto...

Si, si, o crôt ancje jo ch'al sedi Nelo. Al ere un biel pôc ch'al steve cidin, e po che so passion berechine pe nature...Bepi

Pauli Jacus ha detto...

Ancje par me e je di Nelo, ma forsit lui nol fâs chês falopis.
Po dopo volès dî a Barbara, che ancjemò un pocis di confidencis che tu nus fasis, al mancje nome il numar dal rezipet, che dopo o savìn dut.
Dut câs, lis lei vulintîr.
P.S.: Se a rivin a lis orelis di Vigje dai Faris, tu sês di sigûr su Radio Peçot Internescional e lis savarà dut Cjarlins.
Mandi

Barbara ha detto...

Cjarlins,lis bielis personis di Cjarlins, a san cemut e ce che jo o soi, il pet a puedin viodimal ogni dì e di jessi su radio peçot a nol pues freâmidi mancul...perdonaitmi la scleteçe..

Anonimo ha detto...

Pauli, cemût Nelo nol fâs chês falopis? Lis fâs, lis fâs. E soredut parcè che nol viôt ben. Di bot al devente vuarp. Ma lu stes, cheste no le ai scrite lui.
Nelo

Anonimo ha detto...

Chel berbant di Nelo nus sta ancje menant pal boro,l'à reson Bepi.Il mut coret di prime mi plaseve,ancje par viodi in direte i sbaglios che si fas. Lussian

Galliano ha detto...

O doprarai pocjis peraulis, cheste storie e je di: Nello

gelo stellato ha detto...

disin pûr che al jere une vore facil di induvinâ ancje se Nello al cîr di freati, ma di che altre la condivît su fb e alore... yes! al jere Nello!
:)
Lussian il prin a brincâle, chest colp!

O varès alc di dî

Ti sêstu visât di firmâti? :)